Vincere l’autismo vincendo nel nuoto

Nuove speranze dal Meeting IMFAR 2013
May 2, 2013
Disabilità intellettiva, scoperta una proteina chiave
May 25, 2013
Mostra tutto

Nuoto e autismoUna società di nuoto composta da soli ragazzi autistici terza ai campionati italiani di nuoto F.i.s.d.i.r (federazione italiana sport per disabilità intellettive e relazionali.

Il 2 giugno si sono conclusi i Campionati Italiani di Nuoto F.i.s.d.i.r (federazione italiana sport per disabilità intellettive e relazionali) tenutisi ad Ascoli Piceno. Hanno partecipato 32 società provenienti da tutte le regioni di italia (circa 300 atleti in gara). Una bellissima manifestazione che si è caratterizzata quest’anno da una presenza particolare. La Società T.M.A Group ITALIA con 16 atleti, tutti con diagnosi di Autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo si è classificata terza raccogliendo ben su 16 medaglie totali di cui 4 ori, 9 argenti, 3 bronzi.

 

L’autismo è una complessa disabilità dello sviluppo che compare tipicamente durante i primi tre anni di vita. L’autismo colpisce il normale sviluppo del cervello nelle aree dell’interazione sociale e nelle abilità comunicative. I bambini e gli adulti con tale disturbo normalmente hanno difficoltà nella comunicazione verbale e non verbale, nelle interazioni sociali, e nelle attività legate al tempo libero ed al gioco.

 

Immaginate dunque quanto può essere difficile il percorso per arrivare, con una squadra di soli ragazzi autistici, ad un risultato eccellente come quello raccolto in questi campionati. Tutto questo  è stato possibile grazie alla meravigliosa tenacia di questi ragazzi ed all’applicazione della Terapia Multisistemica in Acqua Metodo Caputo Ippolito. Una tecnica che permette di raggiungere dei buoni risultati terapeutici attraverso una metodologia complessa e strettamente legata al nuoto. Apprendere le tecniche natatorie, comprendere il significato di una manifestazione sportiva ed integrarsi in un contesto sociale così complesso per un bambino autistico è già una vittoria, ma questa volta sono arrivate anche le medaglie a gratificare il lavoro dei ragazzi allenati da Luigi Sentenza e Corrado Rametta operatori TMA che hanno portato questi nuovi campioni a vincere in vasca ma sopratutto nella vita.

info www. terapiamultisistemica.it

4 giugno 2013