Idroterapia a Casa “Sebastiano”, Coredo (TN)
dicembre 20, 2017
Mostra tutto

Ha un sapore dolce la fine di questo 2017, un anno che ricorderemo…

Era il 2 aprile quando ben 3.000 persone hanno partecipato all’inaugurazione di Casa “Sebastiano”, il nostro nuovo centro specialistico per Disturbi dello Spettro Autistico a Coredo (TN).
Casa “Sebastiano” rappresenta non solo un traguardo, ma la concretizzazione di un percorso e duro lavoro di anni, che continua ora con nuove modalità e servizi.

Oggi il centro è la casa di ragazze e ragazzi con autismo, una condizione complessa con elevata variabilità  di sintomi e gravità che rendono ogni caso unico, per cui sono necessari trattamenti individualizzati e una progettazione di azioni congiunte per tutto l’arco della vita.
Il centro diurno e residenziale è accreditato dall’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento e viene gestito dalla cooperativa sociale Autismo Trentino, è un luogo di accoglienza, non per curare una malattia, ma per vivere percorsi di crescita educativi e riabilitativi, per sperimentare autonomie, un luogo di formazione e di studio, in cui i ragazzi possano vivere serenamente, una realtà  stimolante per crescere e per favorire la relazione con l’altro, una casa che accoglie la famiglia intera, con i suoi bisogni e le sue esigenze. Un’equipe multidisciplinare specializzata composta da educatori professionali sanitari, Operatori Socio Sanitari, terapisti occupazionali, terapisti della riabilitazione psichiatrica, tirocinanti/stagisti e volontari progetta percorsi educativi personalizzati per sviluppare abilità cognitive e sociali per il miglioramento della qualità di vita.

Ma nel 2017 con impegno e determinazione la Fondazione Trentina per l’Autismo ha raggiunto altri importanti obiettivi: l’accreditamento standard come provider provinciale per la Formazione Continua in Medicina (ECM) ed il corso di formazione realizzato a novembre “Disturbi dello Spettro Autistico: tecniche comportamentali nel trattamento di adolescenti e adulti” con la docenza di Giacomo Vivanti della Drexel University – Philadelphia USA, che ha superato i 40 iscritti tra educatori, terapisti, psicologi e neuropsichiatri, un quarto provenienti dall’Alto Adige.
La certificazione Family Audit, su cui si è lavorato in ottica di miglioramento dell’organizzazione, dei servizi e della diffusione di una cultura della conciliazione e del bilanciamento tra vita lavorativa e vita personale e familiare.

Tanto è stato fatto, grazie al sostegno di molti: anche quest’anno tante persone comuni e tante aziende hanno supportato le nostre attività, tanti professionisti hanno dedicato gratuitamente tempo e competenze per la realizzazione dei nostri progetti, tanti volontari hanno collaborato ai nostri eventi: a tutti loro va il nostro più sentito ringraziamento e la nostra gratitudine!

Proseguiremo anche nel 2018 a mettere in relazione, a gettare ponti tra realtà diverse, tra pubblico e privato, ma che possono collaborare per il bene di tutti.

Non si vince da soli, il futuro si costruisce insieme. Nessuno escluso.

A tutti buon Natale ed un sereno anno nuovo!

Per sostenere le attività di Fondazione Trentina per l’Autismo
IBAN: IT 09 B 08263 35570 000000331000