Idroterapia a Casa “Sebastiano”: il mese dei volontari

2017 che anno…
dicembre 21, 2017
Il riconoscimento del presidente Mattarella per Casa “Sebastiano”
febbraio 8, 2018
Mostra tutto

Febbraio è il mese del volontari! 
Continua l’iniziativa Coltiviamo i Vostri progetti dei supermercati Poli, IperPoli, Regina e Orvea a sostegno delle associazioni del nostro territorio. Per tutto il mese di febbraio il tuo aiuto vale ancora di più: solo dal 1 al 28 febbraio i Punti Cuore valgono il doppio, 2 preferenze anziché una.

 

Vieni a conoscerci nei punti vendita Poli Regina. Ci trovi qui:

  • venerdì 2 febbraio: negozio Orvea, Mezzolombardo
  • sabato 3 febbraio: negozi Poli, Levico Terme – Poli, Cles
  • giovedì 8 febbraio: negozio Poli, Lavis
  • venerdì 9 febbraio: negozio IperPoli, Malè
  • sabato 10 febbraio: negozi Poli, Cles – Orvea, Mezzolombardo – IperPoli Borgo      Valsugana
  • sabato 17 febbraio: negozio IperPoli, Malè
  • domenica 18 febbraio: negozio IperPoli, Trento

Per ogni donazione effettuata riceverai un simpatico e utile omaggio…

Ricorda: per donare scegli Fondazione Trentina per l’Autismo Onlus
–> CODICE 15

Le donazioni raccolte serviranno per realizzare un’area idroterapica per le attività  di educazione funzionale e sociale dei ragazzi con autismo. L’idroterapia è un trattamento della persona che stimola le funzioni psichiche, sensoriali e motorie: l’acqua viene utilizzata per il benessere fisico e come attivatore emozionale e sensoriale, spingendo il soggetto a cercare un contatto con l’altra persona. L’autistico ha comunemente difficoltà nella comunicazione verbale e non verbale e nel relazionarsi con gli altri e con il mondo esterno. Ma in acqua qualcosa si sblocca.
L’acqua placa, rasserena, avvolge, attutisce i rumori del mondo, attiva emozioni capaci di aprirsi alla relazione e alla condivisione. L’idroterapia combatte il senso di isolamento, il ragazzo scopre che può fidarsi dell’altra persona e stare bene.
L’idroterapia a Casa “Sebastiano” viene inserita in un progetto riabilitativo globale della persona dove gli aspetti relazionali, emotivi e di integrazione sociale sono veicoli importanti per il raggiungimento degli obiettivi terapeutici e per attivare il fondamentale processo di socializzazione e integrazione con il gruppo dei coetanei.
I risultati sono significativi e consistono di miglioramenti diffusi: sul sistema relazionale, cognitivo, comportamentale, emotivo, senso-motorio e motivazionale.

Donare non ti costa niente!

  1. Ogni 10 € di spesa presso i negozi Poli, IperPoli, Regina e Orvea i possessori di DupliCard, ricevono un PUNTO CUORE;
  2. Ogni 10 PUNTI CUORE è possibile esprimere una preferenza;
  3. Il numero di preferenze assegnate contribuirà  a stabilire la ripartizione dei 400.000 € messi a disposizione dal Gruppo Poli.

 

 

Casa “Sebastiano” è unica e speciale perché rappresenta un sogno, a lungo pensato e desiderato, realizzato con sacrificio, tenacia e fatica dalla Fondazione Trentina per l’Autismo. Partita nel 2010 da un gruppo di genitori la Fondazione conta ora quasi 100 soci, lavora per l’integrazione dei soggetti autistici nella vita sociale e per sensibilizzare verso una condizione diffusa, ma ancora poco conosciuta. Eroga Formazione Continua in Medicina ed ha creato un Comitato Scientifico con esperti da tutta Italia per la definizione di un “Modello italiano per la diagnosi e il trattamento dei Disturbi dello Spettro Autistico”.

Casa “Sebastiano” è stata costruita con tanta cura e amore, nel rispetto dei criteri di impatto ambientale, eco-sostenibilità  e per il benessere delle persone, prima costruzione in legno in Europa certificata ARCA Platinum destinata al trattamento socio-sanitario.
Il centro è accreditato dall’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento e offre risposte ai bisogni delle persone con autismo e alle loro famiglie: percorsi educativi personalizzati per rinforzare le competenze cognitive, comunicative e relazionali attraverso attività  riabilitative, ludiche e sportive; spazi residenziali dove sperimentare e consolidare l’autonomia personale.
Oggi il centro è la casa di ragazze e ragazzi con autismo, una condizione complessa con elevata variabilità di sintomi e gravità  che rendono ogni caso unico, per cui sono necessari trattamenti individualizzati e una progettazione di azioni congiunte per tutto l’arco della vita.